X

AVVISO ALLA CLIENTELA

 

Avvisiamo la gentile clientela che a seguito di un guasto che persiste ormai da giorni sulla nostra linea telefonica, non saremo in grado di essere reperibili fino alla risoluzione del guasto.

Vi invitiamo pertanto ad inviarci qualunque tipo di comunicazione per mezzo email scrivendo a [email protected] ,indicandoci, se necessario, un vostro recapito telefonico.

 

Vi ringraziamo per la vostra gentile collaborazione.

Montagna Parquet Srl

Stai cercando parquet massello kaindl floors a Latina? Montagna Parquet è la soluzione giusta per te!

Modifica la tua ricerca
Puoi affinare i risultati della tua ricerca cliccando su più filtri tra quelli di seguito proposti.
Kaindl Floors

Produzione e vendita di parquet massello kaindl floors a Latina

Ti offriamo la migliore produzione di parquet massello kaindl floors a Latina!

Il parquet (pron. "parchè") è una pavimentazione composta da legno massiccio di spessore che può variare da mm 10 a mm 22 o dall'assemblaggio di singoli elementi di legno con spessore minimo di mm 2,5 (secondo le normative europee) ad un supporto che può essere in multistrato di betulla o altro prima della posa.

 

Da oltre 100 anni Kaindl dimostra quanto possa essere innovativa un'azienda tradizionale. 
Fondata nel 1897 con una piccola segheria, l'azienda riesce a crescere continuamente e affarmarsi sul mercato come leader internazionele nel campo dei pavimenti e dei materiali lignei. Lo sviluppo innovativo dei prodotti, il lavoro e le tecnologie più moderne nonchè il personale motivato, hanno contribuito fino ad oggi a questo grande successo.

Latina è un comune italiano di 126 161 abitanti[1], capoluogo dell'omonima provincia nel Lazio.

Fondata col nome di Littoria durante il ventennio fascista ed inaugurata il 18 dicembre 1932[3], è una delle più giovani città d'Italia: assunse la denominazione attuale il 7 giugno 1945 a seguito della pubblicazione del decreto luogotenenziale del 9 aprile 1945, n. 270[4], con cui il toponimo fascista veniva sostituito da uno che consentiva di mantenere la sigla esistente della provincia.

È la seconda città del Lazio per numero di abitanti[1], preceduta soltanto da Roma.

Chiudi